Adotta un albero

Scegli un dono speciale per i tuoi cari
e fai un regalo anche all'ambiente!

SCOPRI IL PROGETTO

L'iniziativa

I cambiamenti climatici sono una realtà: dobbiamo agire ora e sarà necessario il contributo di tutti, dai singoli, alle aziende, agli enti e alle nazioni.

Legambiente da sempre è in prima linea per proporre soluzioni, politiche e azioni collettive con finalità ambientali ed oggi a maggior ragione a fronte di questa emergenza che interessa tutti.

Questo progetto va in questa direzione:
QUALE SIMBOLO MIGLIORE DELL’ALBERO NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI
QUALE AZIONE MIGLIORE CHE PIANTARE UN ALBERO PER CONTRASTARE I CAMBIAMENTI CLIMATICI.

Piantare un albero è un atto d’amore verso la vita e l’ambiente, verso la persona a cui vuoi fare un dono.

Anche tu puoi fare questo ‘shopping virtuoso’ regalando a qualcuno un dono e alla comunità un albero.

Si potranno mettere a dimora gli alberi nei luoghi concordati con i comuni che aderiscono al progetto e saranno utilizzate specie autoctone e/o specie particolarmente utili per l’assorbimento della CO2: Acero riccio, Betulla verrucosa, Cerro, Ginko biloba, Tiglio nostrano, Bagolaro, Tiglio selvatico, Olmo comune, Frassino comune, Ontano.

Saranno anche realizzati interventi di forestazione urbana con piante di piccole dimensioni ma adatte a crescere sviluppandosi in aree boscate.

Ad ora i comuni aderenti sono: Novara, Trecate e Oleggio

Come aderire

Le donazioni possono riguardare l’acquisto di un singolo albero (quota minima 150 euro), sarà il tuo albero, dedicato a chi vuoi tu; se non ti interessa avere il tuo albero puoi anche donare un contributo libero (quota minima 20 euro) che insieme alle altre donazioni contribuirà a mettere a dimora alberi o realizzare progetti di riforestazione urbana.

In ogni caso potrai avere il biglietto di auguri che attesta la partecipazione al progetto.

La donazione è aperta a singoli cittadini e a gruppi, ma anche a enti no-profit e ad imprese purché non intendano associare la donazione a comunicazioni pubblicitarie.

Il donatore avrà:
– un biglietto di auguri realizzato da Legambiente circolo IL PIOPPO e inviato per mail;
– la possibilità di partecipare all’evento di piantumazione che verrà organizzato dai volontari del Circolo in momenti dedicati: Festa dell’albero, Festa di primavera, ecc.
– una volta messo a dimora il suo albero riceverà un attestato con la descrizione, la fotografia e le coordinate specifiche della pianta.

 

Si può donare facendo un bonifico intestato a “Circolo IL PIOPPO”

IBAN IT91P0501801000000016709644

con la causale “adotta un albero” ed il riferimento del donante

 

Le offerte fruiscono dei benefici fiscali di legge e il Circolo IL PIOPPO provvederà all’invio della relativa certificazione.

FAQ (Frequently Asked Questions)

1. Chi può proporre una donazione?

Singoli/e cittadini/e o gruppi (il regalo perfetto per una colletta tra amici/amiche). La donazione è aperta anche ad enti non profit e ad imprese (purché non intendano associare la donazione a comunicazioni pubblicitarie).

2. Come si fa a donare un albero?

Bisogna compilare il form sul sito con i dati richiesti e fare il bonifico.

3. Posso donare più alberi?

Sì. E’ possibile donare più alberi, indicandolo negli appositi spazi predisposti sul modulo di adesione.

4. Posso donare un albero acquistato da me?

No. L’iniziativa prevede che l’albero venga acquistato e messo a dimora a cura del circolo di Legambiente IL PIOPPO.

5. Quando e come avviene la messa a dimora degli alberi donati? Posso essere presente?

Gli alberi donati vengono messi a dimora tutti insieme in occasione di eventi particolari, in genere in autunno o in primavera. Sul sito saranno indicate le date e il luogo degli eventi a cui potrai partecipare. Se lasci i tuoi riferimenti sarai contattato per avvisarti dell’evento.

6. Se scelgo di donare, cosa succede dopo l'invio dell'istanza di donazione?

Dopo la presentazione dell’istanza il/la donatore/donatrice riceverà il biglietto di auguri, se richiesto e, per la donazione del singolo albero, l’attestato quando le piante saranno messe a dimora.

7. Quali sono le località disponibili per la donazione?

Le località disponibili per la donazione sono quelle indicate dai comuni e concordate con il circolo IL PIOPPO. Occorre ricordare che gli alberi sono degli esseri viventi, e non possono essere piantati in terra in un qualsiasi posto che a noi piace; il posizionamento e la specie scelta, al contrario, sono determinanti per la sua sopravvivenza e la sua crescita rigogliosa. Importantissima è anche una corretta cura successiva al piantamento, alla quale provvederà Il circolo IL PIOPPO in accordo con i comuni.

8. Perché viene richiesta la somma di 150 euro?

L’importo richiesto al donatore per ogni albero donato (euro 150,00) è il costo di una pianta in salute e ben formata, della sua messa a dimora con buca, concimazione, palo tutore e successiva manutenzione e irrigazione per tre anni affinché attecchisca e cresca sana e rigogliosa.

9. Come posso riconoscere l'albero donato? La dedica viene messa sull'albero?

Una targhetta contrassegnerà gli alberi donati, una volta piantati; viene apposta sul tutore e non sul tronco, in un periodo successivo al giorno della messa a dimora. La targhetta reca una indicazione generica uguale per tutti gli alberi: “Adotta un albero – Albero donato dai cittadini”. La targhetta indicherà anche il nome del beneficiario, nel caso tu lo richieda. L’attestato che sarà inviato conterrà la descrizione della pianta e la sua esatta posizione. A cura del CAI Novara sul sito sarà inserita una mappa con gli alberi piantati  e una targhetta virtuale con il nome dell’albero e (per chi lo desidera) il nome del donatore o di chi ha ricevuto l’albero in dono

10. Come versare l’importo donato?

Le donazioni possono riguardare l’acquisto di un singolo albero (quota minima 150 euro), sarà il tuo albero, dedicato a chi vuoi tu; se non ti interessa avere il tuo albero puoi anche donare un contributo libero (quota minima 20 euro) che insieme alle altre donazioni contribuirà a mettere a dimora alberi o realizzare progetti di riforestazione urbana.

Si può donare facendo un bonifico intestato a Circolo IL PIOPPO, IBAN IT91P0501801000000016709644, con la causale “adotta un albero” ed il riferimento del donante.

Le offerte fruiscono dei benefici fiscali di legge e il Circolo IL PIOPPO provvederà all’invio della relativa certificazione.

11. A chi viene affidata la cura degli alberi donati?

La cura è affidata al Circolo IL PIOPPO che ne concorderà le modalità con il comune interessato.

12. Quali cure vengono assicurate agli alberi donati, dopo la messa a dimora?

Il circolo IL PIOPPO si impegna a garantire sulle piante donate cure colturali (irrigazioni di soccorso, concimazioni, potatura di allevamento e laddove necessario la sostituzione con un nuovo soggetto arboreo aventi analoghe caratteristiche) particolarmente attente per un periodo di 3 anni, periodo che può essere considerato corrispondente alla fase di attecchimento; passato questo periodo, le piante entreranno a far parte dei piani manutentivi ordinari del patrimonio arboreo urbano dei comuni, che prevedono periodiche operazioni di potatura, controllo di stabilità sugli alberi adulti e nel caso di abbattimento la sostituzione secondo le disponibilità economiche.

13. Che cosa succede se l’albero non attecchisce?

Il circolo IL PIOPPO nei primi 3 anni si farà carico della sostituzione dell’albero, non appena possibile e nella stagione più favorevole ad un nuovo attecchimento.

14. Come è fatto il biglietto di auguri?

15. Come è fatto l'attestato di donazione?

L’attestato di donazione riporta il luogo dove è stato messo a dimora l’albero, le coordinate e la fotografia

16. Qual è la lunghezza prevista per la dedica?

La dedica che inserisci nel form sarà scritta direttamente sul biglietto che ti sarà inviato.

17. A chi posso far riferimento per ulteriori informazioni?

Adotta un albero

Stai per partecipare al progetto Adotta un albero

e fare un dono a chi ti è vicino e all’ambiente.

 

Alberi donati fino ad oggi

00

Alberi donati

00

CO2 sequestrata (kg/anno)

00

Comuni coinvolti

News

I partners del progetto